SEXODUS

sexodusDa qualche anno appare sempre più evidente l’artificiosità del movimento femminista, anche grazie all’uso smodato, talvolta comico, con cui l’ingegneria sociale cerca quotidianamente di sabotare il naturale rapporto di fiducia ed interdipendenza tra i due generi sessuali.

Lo sviluppo di fenomeni assurdi come la misandria sponsorizzata dalla cultura di massal’ideologia gender diffusa nelle scuole e la ‘raunch culture’ stanno producendo reazioni preoccupanti, come riscontrabile nell’articolo tradotto in basso. Ma allo stesso tempo stanno inducendo molte donne a prendere atto che le loro legittime istanze di parità dal punto di vista civile e legale – da tempo conseguite – siano state manipolate e trasformate in una continua induzione all’innaturalità, alla volgarità, all’opportunismo.

In questo clima di lenta presa di coscienza, negli Stati Uniti stanno distinguendosi coraggiose giornaliste e scrittrici fuori dal coro come Olivia Pierson, Suzanne Venker, e molte altre. Sono sorti siti web – ad esempio Ladies Against Feminism – che sottolineano la contraddittorietà autolesionistica del femminismo odierno.

femminismo, marxismo culturale

Tra i siti contrari all’ideologia femminista ce n’è uno – nato nel 2013 – che si occupa di raccogliere testimonianze di donne di ogni età dissociatesi da questo pericoloso gioco politico finalizzato alla denatalizzazione e alla destabilizzazione della famiglia e della società occidentale. Women Against Feminism – questo il nome del sito – è presente anche su Facebook.

Di seguito riportiamo alcuni estratti dai contributi pubblicati sul sito Women Against Feminism. Segue la sintesi di un post firmato da un sedicente ‘misogino consapevole’. Per finire, abbiamo inserito un video sulla strumentalizzazione politica del femminismo.

Il Femminismo non è Uguaglianza.
Ciò che le femministe odierne si rifiutano di ammettere è che il femminismo sia solo l’altra faccia della medaglia della disparità. Un ‘movimento’ che supporti i diritti di un genere sessuale rispetto all’altro è per propria stessa natura sessista e discriminatorio … Se l’ideale delle femministe fosse l’uguaglianza, allora non sarebbero femministe. Si tratta di un semplice ragionamento deduttivo. Essere contro il femminismo significa essere realmente a favore dell’uguaglianza.

Non ho bisogno del femminismo odierno, perché non mi serve un ‘movimento’ che mi rappresenti in quanto appartenente ad un genere sessuale. Io mi auto-rappresento. Sono intelligente, indipendente, forte, competente e sicura di me. Sono perfettamente in grado di lottare per ottenere la mia uguaglianza … e lo farò con l’amore, il sostegno e l’incoraggiamento di tutti gli uomini della mia vita … soprattutto il mio ragazzo che mi tratta e mi vede come sua pari in tutto ciò che facciamo.

Perché sono un’Anti-femminista!
(…) Sono contro il femminismo perché è ingiusto per i maschi ed è ingiusto per le femmine. Ancora non ho figli maschi, ma prima o poi potrei averne, ed ho paura della vita che potrebbero avere in questo clima. Ho paura del fatto che la nostra società consideri malvagi i maschi. Ho paura di ciò che la futura moglie di mio figlio potrebbe fare contro di lui. Ho anche paura della natura del femminismo e dei vari movimenti per i diritti dei maschi nati per contrapporsi ad esso. Penso che il raggiungimento della felicità per la maggior parte di noi coinciderà con la fine della guerra tra i sessi. Dobbiamo smettere di contare i privilegi del sesso opposto e semplicemente dare ciò che possiamo.

Io non sono particolarmente interessata all’uguaglianza, perché a mio modo di vedere i sessi non sono uguali, ma penso che attualmente lo stato delle cose sia diventato terribilmente ingiusto nei confronti dei maschi, e che qualcosa debba essere fatta per sistemare le cose.
———

Perché Odio le Femministe: Pensieri di un Misogino Consapevole

di Harbinger

Traduzione di Anticorpi.info

femminista voodoo

Potere Femminista.
Se siete dei fortunati maschi eterosessuali, riuscirete a trovare una donna tradizionale, e la vostra vita sarà a posto. L’unico problema è che le donne di questo tipo sono poche e sparpagliate.

La donna di oggi non ha bisogno di un maschio nella propria vita. Se desidera un figlio le basta recarsi presso la banca del seme per poter diventare facilmente una madre single. Gli uomini, secondo il punto di vista di molte donne, sarebbero ormai inutili orpelli nella società odierna. L’ultimo insegnamento veicolato dal movimento femminista afferma che ogni coito tra un uomo e una donna sarebbe semplicemente una forma di stupro.

french citazione

E mentre questa deriva si fa sempre più cupa, l’industria del sesso si espande. Le donne si presentano come porno star, non solo nell’abbigliamento, ma nei modi di fare.

spilla sono una puttana

Il mondo di oggi è corrotto. Chiunque di noialtri maschi abbia un minimo di cervello ormai evita il matrimonio in quanto ha realizzato che questa istituzione sia stata ridotta ad un contratto capestro in cui la parte femminile può impossessarsi dei guadagni della parte maschile, quando dovesse decidere di essere stanca di lui e desiderare un altro maschio. Anche in questo caso, non ce l’ho con tutte le donne, in quanto ve ne sono molte che ancora cercano un buon uomo per creare una famiglia amorevole, essendo di cultura tradizionale. Tuttavia ve ne sono altrettante che vedono gli uomini come dei vibratori utili per garantire loro una pensione sicura.

dworkin, citazione

Il Femminismo è un movimento che disprezza i maschi.

Ma la cosa che mi fa imbufalire è che le donne odierne hanno ciò che hanno grazie alla volontà e alle opere degli uomini. Chiamatemi sessista e ogni altro dispregiativo di stampo progressista, ma la verità è esattamente questa. Oggi le donne oltre ad aver preso il sopravvento sugli uomini, li insultano anche. Abbiamo donne del calibro di Ronda Rousey convinte di poterle suonare a qualsiasi uomo facendo a botte per strada. Questo è l’ordine del giorno globalista finalizzato alla distruzione delle differenze tra i sessi e alla creazione dell’androginia.

Io disprezzo il Femminismo.

“Quando mi imbatto in una conversazione con una femminista, mi defilo. Non ho alcuna voglia di impegnarmi in sterili dibattiti improntati sulla misandria del potere femminista. Le donne hanno smarrito la strada, dunque faccio del mio meglio per mantenere le distanze. Ma purtroppo, colui che mi ha creato mi ha programmato per desiderare di avere un coito con una donna, allo scopo di preservare la specie umana, dunque questo istinto è incredibilmente difficile da ignorare.”

Nel suo post, Darlington scrive: “Se sono misogino, è a causa del modo in cui sono stato trattato dalle mie ex mogli, che si sono impossessate delle mie proprietà di famiglia situate in Francia e mi hanno privato della vicinanza dei miei due amati figli.”

Non vergognatevi di riconoscervi come misogini. Guardiamo la realtà: un misogino è uno che non solo diffida delle donne, ma le detesta anche per bene.

Personalmente in questa vita non ho mai odiato qualcuno. Non mi è mai successo. Però ho aperto gli occhi. Proprio come Darlington, sono diventato diffidente nei confronti delle donne, per via delle personali esperienze di vita, malgrado abbia una madre meravigliosa, nata prima della guerra, che è tra le poche donne giuste che abbia mai conosciuto. Sposando mio padre, da donna cristiana, ha onorato i voti e gli è rimasta accanto fino alla fine. All’inizio mio padre non la trattò bene; fu un momento difficile. Eppure lei, a differenza delle donne di oggi, ha continuato ad amarlo e curarlo.

“Non ho bisogno di una donna. Sono al 100% autosostenibile, avendo già procreato. Ho scelto di rimanere single ed impermeabile a qualsiasi fascino e tentazione femminile. Non ne ho più bisogno. Ho compreso dove certe cose vadano a parare, in ultima analisi, attraverso la mia esperienza personale e quella dei miei amici.”

Quindi, mio caro Darlington, per favore non sentirti troppo male per essere diventato misogino. Io di certo non ho sensi di colpa. Sono un misogino orgoglioso. Sia chiaro, non vado in giro a cercare di complicare la vita delle donne. Mi limito ad ignorarle. Punto. Che vadano pure avanti con le loro stronzate femministe. Se mi ritrovo in compagnia di una donna che proclama di essere una femminista, mi alzo e me ne vado, dopo averle spiegato gentilmente che non ho tempo per il femminismo. Alcuni tristi maschi contesteranno il mio atteggiamento. Sono convinti che inzerbinendosi per bene e leccando i piedi di queste femministe, otterranno le loro grazie. Buona fortuna a loro!

Il femminismo è stato creato per attaccare la famiglia tradizionale. Le giovani generazioni femminili sono praticamente bruciate. La maggior parte delle nuove donne è stata pesantemente indottrinata dal femminismo, e sto parlando della categoria under-40.

La cosiddetta ‘famiglia tradizionale’ è come una razza morente. Alcune femministe si sono spinte ad affermare che qualsiasi atto di coito debba essere classificato come ‘stupro.’ Sì, mi rendo conto che si tratti solo della follia di qualche idiota andata di cervello, ma si tratta pur sempre di una realtà che sta accadendo in questo momento e che non può essere ignorata. Il movimento femminista sta guadagnando molto sostegno, in particolare dal Sistema con tutti i suoi istituti di controllo, che le indottrina fin da giovani, dal momento che i giovani sono molto più malleabili e aperti alla persuasione.

Mi dispiace dirlo, ma sempre più donne oggi evitano gli uomini. Detto questo, sempre più uomini oggi hanno iniziato ad evitare le donne ed il matrimonio, percepito ormai a ragion veduta come una sorta di guerra senza possibilità di vittoria. Il divorzio è richiesto per il 75% da donne, ed i tribunali nella maggior parte dei casi danno ragione alle donne. Gli uomini vedono il matrimonio come una struttura molto sessista e stanno scegliendo di bypassarlo. E peggio ancora: di rinunciare ad avere dei figli. Risultato: il tasso di natalità occidentale è crollato.

Il tracollo della cultura occidentale non sarebbe mai accaduto senza l’abbandono con cui le donne hanno tradito i loro uomini e la loro cultura. I burattinai hanno raggiunto questo scopo conducendo guerre per uccidere la forza lavoro maschile e sostituendola con quella femminile, la quale ha iniziato a dar loro il voto. Il costo della vita è stato innalzato per mettere sotto pressione l’istituzione familiare. Marito e moglie sono stati costretti ad andare a lavorare entrambe, per sbarcare il lunario.

La maggioranza delle donne non è stata fedele alla propria cultura e alle proprie tradizioni. La donna oggi tende a vedere gli uomini come delle piazzole di sosta fino a quando non capiti loro qualcosa di migliore. E’ come nel regno animale, in cui le leonesse restano accanto al maschio fino a quando il suo potere non sia usurpato da un nuovo capo, ed a quel punto si schierano col nuovo capo. La donna occidentale si è comportata slealmente nei confronti del suo uomo e della tradizione occidentale. A maggior ragione oggi, con questi gruppi di nuove femministe che marciano per le strade nei loro abiti pacchiani, come se fossero appena uscite dal set di un film porno, facendo commenti sprezzanti sull’eterosessualità.

parker citazione

Le donne hanno scelto il percorso che le ha condotte fino a qui, oggi. Hanno scelto di porsi in netta contrapposizione rispetto agli uomini. Alcune scelgono di dichiarare che tutti gli uomini siano degli stupratori. Scelgono di sposarsi e poi divorziare sottraendo ai partner il reddito, la casa ed i figli. Scelgono di votare politici pazzi che stanno facendo a pezzi la società.

Queste mostruose femministe non sono diverse dai maschi che si aggregano alle forze armate e partono – pagati dai banchieri – per uccidere e devastare terre straniere. Non sono diverse dai maschi che implementano strategie militari di polizia contro i civili. Non sono diverse dai maschi che votano per quegli stessi politici pazzi.

Tutto ciò che facciamo nella vita è una nostra esclusiva responsabilità!

Non difendete le persone che si scavano la fossa da sole. Lasciate che vi cadano dentro e che subiscano le conseguenze delle loro azioni. Le vere vittime delle rivoluzioni culturali e sessuali sono coloro i quali abbiano scelto di restare fedeli alla verità, alle tradizioni ed alle convinzioni dei loro antenati. I degenerati che sguazzano nel sudiciume non possono essere definiti ‘vittime.’ In realtà tutti costoro – comprese molte donne – sono i veri oppressori.

smetti-di-opprimermi

I Veri Oppressori.
Sono sempre gentile quando mi relaziono con le donne, ma se l’argomento non mi piace cerco di informarle immediatamente. Molte giovani donne oggi sembrano uscite da un film porno. A questo punto per i giovani maschi diventa più conveniente scegliere una vera puttana, infilarsi un profilattico e pagare per avere un rapporto sessuale.

E così, alla fine ho tagliato i ponti. Non ho bisogno di una partner per le ragioni illustrate. Mi rendo conto di non avere più bisogno di una donna. Ho già procreato, quindi non ho più bisogno di una donna per questo fine. L’inferno di perdere una famiglia non mi accadrà nuovamente.

Le donne si lasciano tentare facilmente. Il materialismo e la superficialità sono la rovina delle donne. Viviamo in una società incredibilmente sessista, a favore delle donne. Eppure, ciò che queste donne patetiche continuano a ripetersi è di stare percorrendo la loro strada (MGTOW). Queste donne non riescono più a trovare uomini decenti perché a loro detta sarebbero ‘effeminati’; in realtà si tratta di maschi che hanno semplicemente perduto interesse. Preferiscono dedicarsi a giocare ai videogiochi, guardare lo sport in TV o uscire con i loro amici per una bevuta, uno strip club e poi tornare a casa e guardare siti porno. Hanno smesso di cercare la longevità in un rapporto con le donne. Apprendono che il tasso di divorzio sia superiore al 75% e determinato per lo più da donne. Vedono gli amici che perdono i figli, affidati alle loro partner. Si stanno rendendo conto che le relazioni di oggi semplicemente non valgano la pena di essere intraprese. Ecco il motivo per cui gli strip bar e le industrie delle escort sono in così forte ascesa; perché molti uomini ormai le considerano un’alternativa di gran lunga migliore rispetto ad un viaggio emotivo di coppia che troppo spesso si conclude in un disastro.

Naturalmente, come si diceva, esistono anche uomini e donne fortunati che riescono a trovare l’amore a lungo termine, ma in linea generale in Occidente abbiamo a che fare con uno scenario di appassimento. Il femminismo ha distrutto quella bella realtà, in quanto è stato concepito proprio con tale obiettivo.

Gli uomini si stanno solo risvegliando al fatto che nei rapporti e nei matrimoni ogni elemento sia stato predisposto affinché tengano il coltello dalla parte della lama, e se ne stanno tirando fuori. Questo fenomeno si chiama ‘Sexodus’ e sta accadendo proprio in questo momento. Le donne sono a caccia di uomini da poter lasciare. La loro folle lista di pretese, il rischio sempre più elevato per i maschi di incorrere in false accuse di stupro, il diritto di famiglia completamente squilibrato in favore delle donne … quale persona sana di mente si imbarcherebbe in tutto questo?

Un mio amico ha appena vinto una battaglia giudiziaria di 3 anni contro una donna che lo accusava di stupro, mentendo. E che per poco non lo distruggeva. Gli uomini stanno tirandosene fuori, ed è giusto così.

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito Dark Moon
Link diretto: https://www.darkmoon.me/2015/in-defense-of-misogynist/

Traduzione e sintesi a cura di Anticorpi.info

SOSTIENICI

In questo sito non c’è nessuno sponsor. Questo ci permette di essere completamente indipendenti e non influenzabili. Se apprezzi il nostro lavoro, puoi premiare il nostro sforzo con una semplice condivisione nei social network.

Puoi seguirci anche in radio qui

Questa voce è stata pubblicata in Gender e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.
  • mara pontello

    Questo squallido femminismo fallico per libertine, boccalone, milf e cougar in calore, è una piaga immonda. Una fregatura ben architettata dagli esperti di ingegneria sociale delle élite sataniche, che stanno dando le ultime mazzate ai valori cristiani, per pervertire l’ umanità.
    Secondo queste idiote essere sottomessa al marito per il bene della famiglia è oppressione patriarcale. Mentre prostituirsi come vacche da sfruttare al mercato del lavoro, schiavizzate da un lurido datore di lavoro (che puntualmente mando a fare in culo) è libertà. E così anche l’ utero è mercificato, perché dominano i valori del MATERialismo, cioè la dimensione del potere ‘orizzontale’, della seduzione, dell’ affettività molle, materna, femminea, sentimentale e afrodisiaca. Così dalla dissacrazione del matrimonio, cioè il divorzio, siamo giunti a normalizzare il “gender”, l’ omosessualismo, e altre degenerazioni. Ci mancava solo la propaganda del femminicidio, con cui le femministe schifose subdole stanno cercando di condannare non la violenza in sè, ma gli ultimi rimasugli di Padre e patriarcato. Così ci ritroviamo una Patria senza Padri, senza confini, senza sovranità nazionale e monetaria, perché tutto ciò che è virile e autodeterminazione viene tacciato come dittatoriale.
    C’ è un femminismo molto subdolo anche nelle famiglie convenzionali ma atee, ovviamente dove non c’è è Dio domina la Grande Madre, la donna emancipata e indipendente economicamente che controlla e crea dipendenza in chi le è soggetto, facendo leva sulle debolezze del maschile, che tende sotterraneamente a svalutare, opponendosi (almeno apparentemente) al percorso di liberazione dell’anima degli uomini che rientrano nella sua sfera di azione . Le famiglie eterosessuali moderne ma atee, sono unioni altrettanto deleterie, perché fondate sui soli aspetti formali ed esteriori, nelle quali ognuno ricava identità e ruolo dalla maschera che l’altro gli consente di indossare.
    Ed ecco perché siamo arrivati allo sfacelo. Le colpevoli sono queste pseudo donne falliche, che mancano totalmente della concavità che è vera essenza del femminile.

  • mara pontello

    Alla faccia della femministe ignare e ottuse, io me ne frego della falsa libertà per cui hanno lottato. In realtà hanno contribuito alla frammentazione delle relazioni e del lavoro. Perché a questo sistema basato sul consumismo e MATERialismo fa comodo concedere la libertà sessuale in cambio

  • mara pontello

    Ovviamente al mercato schizofrenico basato sui consumi fa comodo la promiscuità sessuale in cambio della schiavitù. E queste ignare ottuse hanno lottato per la totale mercificazione e frammentazione delle relazioni sentimentali e lavorative. Quindi alla faccia della illusoria libertà, preferisco farmi suora di clausura ed essere serva di Dio dato che lo hanno tanto oltraggiato, piuttosto che piegarmi alle logiche perverse di questo sistema che si avvia verso la dissoluzione. I vostri figli vi malediranno sicuramente per essere state mamme moderne ed emancipate, ma indifferenti nel condannarli ad un futuro così ‘aleatorio’. Avete sfidato gli equilibri imposti da Dio, quindi io non pago le conseguenze per voi, femministe empie e stolte.

  • mara pontello

    Questo squallido femminismo fallico per libertine, boccalone, milf e cougar in calore, è una piaga immonda. Una fregatura ben architettata dagli esperti di ingegneria sociale delle élite sataniche, che stanno dando le ultime mazzate ai valori cristiani, per pervertire le masse schiave.
    Secondo queste idiote essere sottomessa al marito per naturale inclinazione e per il bene della famiglia è oppressione patriarcale. Mentre prostituirsi come vacche da sfruttare al mercato del lavoro, schiavizzate da un datore con deliri di onnipotenza (che puntualmente mando a fare in culo) è libertà, perché i soldi mi danno potere e la ‘dignità’. Se la ‘dignità’ si basa sui soldi è ovvio che anche l’ utero sia stato mercificato, perché il sacro non c’è più. Dominano i valori del MATERialismo, cioè conta solo la dimensione del potere ‘orizzontale’, della seduzione, dell’ affettività molle, materna, femminea, sentimentale, umorale e afrodisiaca. Così dalla dissacrazione del matrimonio, cioè il divorzio, siamo giunti a normalizzare il “gender”, l’ omosessualismo, e altre degenerazioni. Ci mancava solo la propaganda del femminicidio, con cui stanno cercando di condannare non la violenza in sè, ma gli ultimi rimasugli di Padre e patriarcato. Così ci ritroviamo una Patria senza Padri, senza confini, senza sovranità nazionale e monetaria, perché tutto ciò che è virile e autodeterminazione viene tacciato di essere dittatoriale.
    C’ è un femminismo molto subdolo anche nelle famiglie convenzionali ma atee. Ovviamente dove non c’è Dio domina la Grande Madre, la donna emancipata e indipendente economicamente, che controlla e crea dipendenza in chi le è soggetto, facendo leva sulle debolezze del maschile, che tende sotterraneamente a svalutare, opponendosi al percorso di liberazione dell’anima degli uomini (che può avvenire solo con la fede in Dio) che rientrano nella sua sfera di azione . Le famiglie eterosessuali moderne ma atee, sono unioni altrettanto deleterie e fallimentari, perché fondate sui soli aspetti formali ed esteriori, nelle quali ognuno ricava identità e ruolo dalla maschera che l’altro gli consente di indossare.
    Lo sfacelo è quindi opera di queste pseudo donne falliche, che mancano totalmente della concavità che è la vera essenza del femminile e da cui ha origine la Sapienza, quindi la fede in Dio.